Ecco settembre, tra novità e grappoli d’uva…🍇

Settembre è arrivato in un attimo e com’è arrivato sta volando via, portando con sé le ultime giornate d’estate. L’autunno è alle porte, anche se il caldo sembra non voler lasciare spazio al piacevole fresco delle mezze stagioni.

Settembre è il mese della ripresa, dei nuovi inizi, dei nuovi progetti,… la mia amica toscana Ilaria lo definisce “un capodanno” e ha ragione, è il mese dei nuovi anni scolastici e apre le porte a tante novità!

Lo aspettavo a braccia aperte. Avevo voglia di una nuova stagione da riempire con nuovi progetti, nuovi incontri, nuove ricette, nuove sfide.

Quest’anno ho voglia di autunno. Ho voglia di zuppe e di tisane. Ho voglia del sole di giorno, ma della giacchetta alla sera. Di ogni stagione che inizia adoro il cambio di vegetali, li si aspetta come se fossero una novità per poi goderseli fino a stancarsi, e aspettare di nuovo il ciclo della natura…

Quanto è affascinante la natura a donarci alimenti diversi nelle varie stagioni, seguendo il bisogno di nutrienti del nostro organismo, vero? Banalmente, avete mai notato che d’inverno ci sono alimenti con una maggior ricchezza di vitamina C per far fronte ai malanni di stagione e d’estate vegetali più ricchi d’acqua per mantenere una buona idratazione?

Nulla è lasciato al caso ed è per questo che è importante seguire la stagionalità e portare in tavola ciò che la natura ci offre. Oltretutto, i vegetali maturati al sole sono più ricchi di minerali e vitamine e sono anche più buoni!

L’alimento protagonista di questo articolo è legato proprio a questa stagione, ma prima voglio presentarvi una nuova collaborazione!

Una delle foto della gallery di Instagram di Giulia.

Ho conosciuto Giulia del blog Tulipani a colazione su Instagram e c’è stata subito intesa! Lei si occupa di homedecor, lifestyle e cucina. Condividiamo l’attenzione per un’alimentazione sana ed equilibrata e questo ci ha spinte a pensare di organizzare qualcosa insieme. Così è nata questa idea! Ogni volta sceglieremo un alimento, io mi occuperò di farvelo conoscere dal punto di vista nutrizionale, mentre Giulia ci proporrà una ricetta in cui utilizzarlo! Siete pronti a gustarvi delle sfiziose preparazioni conoscendo sempre più da vicino le materie prime?

Per iniziare abbiamo scelto di presentarvi un frutto tanto amato quanto temuto per la sua ricchezza in zuccheri: l’uva! 🍇

Settembre è proprio il mese della vendemmia e qui in Italia sappiamo il fatto nostro sulla produzione di uva. Innanzitutto, bisogna fare una distinzione tra uve da tavola e uve da vino. Le prime hanno un sapore dolce, maturo e ricco di zuccheri naturali. Le seconde invece sono più acide e col giusto grado di zuccheri perché siano adatte alla vinificazione.

Noi ovviamente ci focalizzeremo sull’uva da tavola di cui esistono tantissime varietà, bianche e rosse, con o senza semi.

Quali scegliere?

L’ideale è favorire grappoli con acini di grandi dimensioni, di un bel colore vivo e con una polpa consistente, per il resto si può scegliere la varietà col gusto che ci piace di più! È ottima da consumare fresca, ma si può utilizzare anche in cucina per la preparazioni di piatti che vanno dal dolce al salato oppure può essere essiccata e conservata come uva passa.

Uva e benessere

Da sempre è noto il legame tra uva e benessere che numerosi studi hanno confermato. I suoi dolci acini sono un concentrato di principi nutritivi: troviamo le vitamine B, C e tracce di vitamina E e tra i minerali soprattutto potassio, ma anche ferro, rame, fosforo, magnesio e zolfo. A renderla così speciale è la quantità di flavonoidi, potenti antiossidanti in grado di proteggere l’organismo dai danni dell’invecchiamento. Contiene ben due sostanze antiradicali liberi: il resveratrolo, che è contenuto nella buccia e assicura il rinnovo delle cellule dell’epidermide, e la procinidina, che è racchiusa nei semi e preserva l’elasticità e la resistenza dei vasi sanguigni.

Parlando di effetti benefici, bisogna sottolineare che tutti i tipi di uva sono nutrienti, ma le varietà scure hanno un contenuto maggiore di flavonoidi! È per questo motivo che il vino rosso viene ritenuto “amico” della salute (nelle dovute dosi ovviamente!), proprio perché è stato studiato che il suo moderato consumo apporta benefici alla salute.

Mica male vero per essere dei semplici acini? Non dimentichiamo però l’apporto di zuccheri che ci dona la loro gustosa dolcezza. 100g apportano circa 70kcal e quasi 16g di zuccheri. Per fare un confronto, 100g di pesche con buccia apportano 25kcal e circa 6 g di zuccheri. Notare la differenza!!

Il mio consiglio è sempre quello di avere equilibrio a tavola, perciò non importa escludere l’uva per il suo elevato apporto di zuccheri, ma è importante consumarla con moderazione in piccole quantità per volta per godere comunque delle sue benefiche proprietà.

Ora vi lascio alla gustosa ricetta che ha scelto per noi Giulia… un pollo autunnale con uva bianca e melograno sono sicura che vi piacerà! E ovviamente seguite anche lei su Instagram, cliccate qui per trovarla! 👉🏻 giuliafujiko

Per trovare me invece cliccate qui 👉🏻 ele_aprile_dietista ❣️

Buona cucina sana!

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...