La giungla dei cereali per la colazione… e una granola tutta da provare!

Proprio la scorsa settimana ho condiviso sulla mia pagina Facebook la foto di una scatola di cereali INTEGRALI per mostrare come si presenta un vero cereale integrale: in etichetta c’è infatti scritto che l’ingrediente è uno soltanto ed è un frumento 100% integrale! Il problema principale dei cereali presenti in commercio è che riportano la scritta “integrali” anche quando la percentuale di cereale integrale sia davvero scarsa, così il consumatore è spinto a comprarli. A questo si aggiunge che generalmente sono addizionati con zuccheri, dolcificanti e additivi vari per migliorarne il gusto e renderli più appetibili, ma ciò li rende in realtà prodotti di qualità inferiore e poco nutrienti. La presenza di zuccheri vari come saccarosio (zucchero da cucina), fruttosio, sciroppo di glucosio, maltosio, ecc comporta picchi glicemici maggiori che sarebbe meglio evitare. Il nostro organismo di prima mattina ha bisogno di una bella carica di energia per affrontare la giornata, ma non ha bisogno di zucchero puro, necessita invece di carboidrati complessi da cui ricavare autonomamente gli zuccheri di cui ha bisogno a scopo energetico.

Evitate quei cereali troppo elaborati, le cui liste di ingredienti sono davvero troppo lunghe. Evitate di comprarli per i vostri figli, per non abituarli a gusti troppo dolci e artificiali, ben lontani dal sapore naturale degli alimenti. Evitate di acquistarli per non entrare nel circolo vizioso della voglia di dolce per cui ne vorreste sempre di più.

Nella grande distribuzione sono pochi i prodotti con liste di ingredienti adeguate. Gli unici cereali al naturale che ho sempre trovato sono i fiocchi d’avena (che diciamocelo da soli non sono la cosa più buona del mondo🤣) e i corn flakes classici. Avevo poi trovato dei fiocchi di cereali misti di grani antichi con basso contenuto di zuccheri aggiunti, che non erano male da inserire ogni tanto per variare la colazione. Ma la scorsa settimana ho trovato questi e li ho subito presi! Vi riporto la foto, non per fare pubblicità gratuita, ma se può essere utile per aiutarvi a fare scelte più consapevoli ben venga!

Leggere le etichette è importante per avere un’idea di cosa portiamo sulle nostre tavole. Non è mai una perdita di tempo, anzi! Meglio investire soldi in prodotti validi, non credete? Non fatevi intortare da pubblicità e belle confezioni, non date per scontato che certe diciture siano sinonimo di alimenti sani e genuini perché molto spesso non è così…

I cereali al naturale proprio non vi piacciono, ma vi piacerebbe consumarli insieme a latte, bevande vegetali o yogurt? Ho la soluzione che fa per voi! Oggi prepariamo insieme una granola che darà equilibrio, nutrienti e gusto alla vostra colazione! La differenza tra la granola e il muesli è che essa viene cotta in forno ✌🏻 Quesa ricetta può essere ottima anche per chi ha problemi alla tiroide poiché apporta iodio (grazie al pizzico di sale) e se tra la frutta secca inseriamo noci brasiliane e anacardi, risulta anche ricca di selenio, un minerale fondamentale per la funzione della tiroide poiché attiva gli enzimi che portano alla sintesi degli ormoni tiroidei.

Granola homemade

Ingredienti:

300 g di fiocchi d’avena

50 g di altri cereali soffiati (io ho utilizzato la quinoa, ma in commercio trovate anche farro e riso!)

100 g di mix di frutta secca in granella (noci, nocciole, anacardi, mandorle,…)

50 g di frutta disidratata (come mirtilli, uvetta o scaglie di cocco)*

½ cucchiaino di cannella in polvere (facoltativo)

1 pizzico di sale

100 g di miele oppure sciroppo d’acero o un mix di entrambi*

45 g di olio di mais spremuto a freddo

4-5 cucchiai d’acqua

* Se non vi piace la frutta disidratata potete sostituirla con 2 cucchiai di gocce di cioccolato fondente.

Per evitare un gusto troppo “mieloso” io ho provato a sostituirlo con sciroppo d’acero+marmellata e il risultato mi è piaciuto molto perché non aveva una dolcezza esagerata 😉

Procedimento:

1) Preriscaldare il forno a 160°C.

2) Unite tutti gli ingredienti secchi in una ciotola, tranne la frutta disidratata che avete scelto che inserirete a fine cottura (se invece avete scelto le gocce di cioccolato fondente mettetela ora).

3) In un pentolino scaldate a fuoco basso l’acqua, l’olio e il miele fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Se utilizzate uno sciroppo potete saltare questo passaggio perché sarà già più fluido per cui mescolatelo semplicemente con acqua e olio e procedete con la ricetta.

4) Versate il composto sugli ingredienti secchi e amalgamate bene.

5) Rivestite una teglia con carta da forno, distribuitegli sopra la granola ed infornate a 160 gradi per circa 30 minuti, mescolando ogni 10 minuti per garantire una cottura uniforme e dare croccantezza.

6) Quando avrà assunto un colore dorato sfornatela e lasciatela raffreddare prima di aggiungere la frutta disidratata.

Ecco pronta la vostra granola da utilizzare per arricchire la vostra colazione! È perfetta per accompagnare il latte o una bevanda vegetale, per guarnire uno yogurt tassativamente bianco al naturale (senza zuccheri aggiunti) o come snack per un veloce e nutriente spuntino! Conservatela in un contenitore di vetro con chiusura ermetica… dura anche 2-3 settimane! Buona cucina sana!

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...