Spesa: perché è importante farla a stomaco pieno

Perché a volte quando facciamo la spesa pur sapendo bene di cosa abbiamo bisogno finiamo per comprare cibi in più, spesso calorici?

spesa1-1

Sicuramente il packaging, cioè la confezione del prodotto, spesso accattivante non aiuta nella scelta. Le diverse aziende alimentari puntano molto sulla presentazione degli alimenti perché, come sappiamo, anche l’occhio vuole la sua parte. Gli studiosi di marketing sono molto attenti alle esigenze dei consumatori e cercano di creare prodotti che riescano ad attirare e stimolare l’acquisto. La stessa disposizione nei supermercati è volta ad istigare il consumatore a comprare. Ahimè però, sono i prodotti più calorici che spesso sono posizionati all’altezza degli occhi. Packaging a parte, forse avrete notato che si tende a comprare qualcosa in più rispetto a ciò che serve soprattutto quando si va a fare la spesa affamati.

Uno studio fatto dai ricercatori Tal e Wansink della Cornell University di Ithaca negli Stati Uniti ha infatti scoperto che persone che avevano pranzato, ma che non avevano mangiato tutto il pomeriggio, hanno comprato più cibi ad alto contenuto calorico rispetto a coloro che invece avevano fatto uno spuntino prima di recarsi al supermercato. L’obiettivo era quello di cercare di capire come la fame influenzi le scelte alimentari.

Di base entrambi i gruppi compravano prodotti alimentari di diverso contenuto calorico, tra i quali anche derivati del latte, snack e carni, ma gli affamati hanno comprato più prodotti ad alto contenuto calorico. È emerso anche che tra le 13.00 e le 16.00 il rapporto tra cibi ad elevato contenuto calorico e quelli a basso contenuto calorico era più sano, rispetto a ciò che si verificava tra le 16.00 e le 17.00.

Spesa sanaQuindi come possiamo fare per evitare di incorrere nell’acquisto di prodotti alimentari in eccesso? Se possibile andare a fare spesa nelle ore in cui si è meno vulnerabili, come ad esempio dopo pranzo, oppure ricordarsi di fare una merenda a metà pomeriggio che oltre ad aiutarci a non arrivare troppo affamati all’ora di cena, ci aiuterà a fare una spesa più sana. Infine, potrebbe aiutare stilare a casa una lista della spesa da seguire in maniera scrupolosa per evitare di rimanere incantati dai numerosi prodotti che il mercato offre.

Dopotutto in passato nei momenti di carestia l’uomo aveva l’esigenza di trovare cibo ad alto contenuto calorico per far fronte al lungo digiuno, quindi si può dire che siamo predisposti alla ricerca di cibo per istinto di sopravvivenza. Perciò, proviamo di dare al nostro organismo l’energia che gli serve attraverso un’alimentazione sana ed equilibrata, distribuendo ogni giorno nella maniera più adeguata gli alimenti, in questo modo non saremo vittime di attacchi di fame che condizionano negativamente la nostra spesa. Morale della favola? Proviamo di andare a fare la spesa a pancia piena e sicuramente la nostra alimentazione ne gioverà!

Immagini: cucinaprecaria.it   –   ininsubria.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...