Attività fisica nei bambini e negli adolescenti

il

L’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, ha pubblicato delle linee guida “Global recommendations on physical activity for health”, un documento che indica i livelli di attività fisica raccomandati per la salute nelle fasce d’età 5-17 anni, 18-64 anni e over65. Queste raccomandazioni sono orientate alla prevenzione primaria delle malattie cardiorespiratorie, metaboliche, muscolo-scheletriche, tumorali e dei disturbi depressivi.

Livelli di attività fisica raccomandati per i bambini e i ragazzi di età compresa fra i 5 e i 17 anni

Bimbi che corrono

Per i bambini e i giovani, l’attività fisica include il gioco, giochi, sport, trasporti, lavori domestici, ricreazione, educazione fisica, o esercizio fisico programmato, nel contesto della famiglia, scuola, comunità e attività.
Al fine di migliorare l’allenamento cardiorespiratorio e muscolare, la salute delle ossa, la salute cardiovascolare e metabolica, questi sono i livelli di attività fisica raccomandati:

1. Bambini e ragazzi di età compresa fra i 5 e i 17 anni dovrebbero compiere giornalmente almeno 60 minuti di attività fisica di intensità variabile fra moderata e vigorosa.

2. Lo svolgimento di attività fisica superiore ai 60 minuti fornisce ulteriori benefici per la salute.

3. La maggior parte dell’attività fisica quotidiana dovrebbe essere aerobica. Attività di intensità maggiore (vigorosa), che comprendano quelle che rafforzano muscoli e ossa, dovrebbero essere previste, almeno tre volte la settimana.

4. Le attività da proporre a bambini e ragazzi dovrebbero supportare il naturale sviluppo fisico, essere divertenti e svolte in condizioni di sicurezza.

Queste raccomandazioni sono rilevanti per tutti i bambini sani di età compresa tra 5-17 anni a meno che le condizioni mediche specifiche indichino il contrario.
Il concetto di accumulo si riferisce a raggiungere l’obiettivo di 60 minuti al giorno di svolgimento di attività in diversi periodi brevi che si estendono per tutta la giornata (ad esempio 2 episodi di 30 minuti), quindi sommando il tempo trascorso durante ciascuno di questi periodi.
Quando possibile, i bambini e i giovani con disabilità dovrebbero rispondere a queste raccomandazioni. Tuttavia, essi dovrebbero valutare insieme al medico o all’assistente sanitario i tipi e le quantità di attività fisica appropriata considerando la loro disabilità.

images-1

Questi consigli sono validi per tutti i bambini e i giovani a prescindere dal sesso, razza, etnia, o livello di reddito.
Per i bambini inattivi è raccomandato un progressivo aumento dell’attività per raggiungere infine l’obiettivo sopra indicato. È opportuno iniziare con piccole quantità di attività fisica e aumentare gradualmente durata, frequenza ed intensità nel tempo. In bambini che non praticano nessuna attività fisica, anche se il livello non raggiunge ancora quello raccomandato anche un pò di attività porta comunque più benefici del non fare niente.

Benefici dell’attività fisica per i giovani

L’attività fisica durante la crescita e lo sviluppo porta con sè numerosi benefici, tra i quali:

  • Sviluppo dei tessuti muscoloscheletrici sani (cioè ossa, muscoli e articolazioni);
  • Sviluppo di un sano sistema cardiovascolare (ovvero cuore e polmoni);
  • Sviluppo della consapevolezza neuromuscolare (cioè il coordinamento e il controllo dei movimenti);
  • Permette di mantenere un peso corporeo sano.

bambini-che-giocanoInoltre, l’attività fisica è stata associata a benefici anche di tipo psicologico nei giovani attraverso un miglioramento del controllo di ansia e depressione. Allo stesso modo, la partecipazione ad attività fisica può contribuire allo sviluppo sociale dei giovani, fornendo opportunità per l’espressione di sé, la costruzione di fiducia in se stessi, l’interazione sociale e di integrazione. Infine, è emerso da numerosi studi che i giovani fisicamente attivi adottano più facilmente altri comportamenti sani (ad esempio, evitare l’uso di tabacco, alcol e droghe) e dimostrano maggiore rendimento scolastico a scuola.

Facciamo del bene ai bambini e aiutiamoli ad abituarsi a uno stile di vita attivo che li farà crescere in salute e in forma perché eviterà la sedentarietà che spesso porta con sè qualche chiletto in più.

Fonte: www.who.int “Global recommendations on physical activity for health”

Immagini: donnamoderna.com   –   bambini.guidobone.it   –   vocearancio.ingdirect.it

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...