Marzo: cosa ci offre la natura questo mese?

il

Finalmente la primavera è alle porte. Il freddo e il gelo dell’inverno stanno per lasciare spazio al caldo sole delle stagioni calde, con i colori, i sapori e gli odori che le caratterizzano. Ma cosa potremo mettere nel piatto questo mese?

Spinaci

Gli-spinaci-meglio-crudiSono ortaggi con un’alta qualità nutrizionale per l’elevato contenuto di minerali e vitamine, tra i quali calcio e ferro ed è proprio per questo che probabilmente sono stati scelti come magica pozione trangugiata dal mitico Popeye per ricaricarsi di energia. E’ stata però scoperta un’altra sostanza presente negli spinaci, chiamata acido ossalico, che limita la biodisponibilità* del ferro, ma anche del calcio. Quindi pur essendo ricchi in ferro (2,9 mg ogni 100 g di prodotto), esso è inutilizzabile come nutriente a causa dell’acido ossalico, che limita fortemente anche l’assorbimento di calcio. Per aumentare la biodisponibilità del ferro si potrebbe aggiungere qualche goccia di limone.

*Biodisponibilità = quantità realmente assorbita e utilizzata dall’organismo per le proprie funzioni fisiologiche.

Gli spinaci come dicevamo sono un’ottima fonte di nutrienti perché contengono anche vitamina C, carotenoidi, acido folico, clorofilla e luteina, il cui insieme ne esalta le proprietà antiossidanti. Questi ortaggi sono quindi benefici soprattutto per la salute degli occhi, per le gestanti e per l’azione protettiva nei confronti di aterosclerosi e patologie coronariche.

E ancora nella nostra spesa di verdure di marzo possiamo includere: asparagi, barbabietole rosse, bietole, broccoli, carciofi, carote, cavolfiori, cavolini di bruxelles, cavolo verza, cicoria, cipolline, fagioli, finocchi, insalata, patate, porri, radicchio, rape, sedano, topinambur, zucca.

Veniamo ora alla frutta!

Mela

mela

“Una mela al giorno toglie il medico di torno” dice il detto. Vi siete mai chiesti perché si dice così? Cosa rende le mele così salutari? Il segreto delle straordinarie proprietà nutrizionali e salutistiche delle mele è in gran parte nascosto dietro una fibra solubile, la pectina, di cui sono particolarmente ricche. Questo polisaccaride indigeribile aiuta a controllare i livelli di colesterolo, contribuisce a regolarizzare la funzionalità intestinale e tiene sotto controllo l’appetito. Inoltre, la sua fermentazione da parte della flora batterica intestinale, origina acidi grassi a corta catena, che avrebbero un effetto protettivo sullo sviluppo del cancro al colon.

Non dimentichiamo anche altri aspetti positivi di questo frutto, come il contenuto di vitamine e minerali, il fatto di essere presente per gran parte dell’anno (vari tipi di mele che caratterizzano le diverse stagioni) e la facile portabilità (che la rende molto pratica per gli spuntini). Inoltre, il suo sapore gustoso e croccante, lievemente dolce, mette d’accordo la stragrande maggioranza dei palati. Infine, la mela ha un buon potere diuretico ed è indicata nei disordini del tratto gastrointestinale (diarrea, stitichezza e meteorismo). Una mela di medie dimensioni (200 grammi) apporta all’incirca 80-100 calorie.

Per tutto il mese di Marzo possiamo ancora trovare: arance, pere, kiwi, mele, frutta secca, mandarini, pompelmo, limone.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...